News

Resta sempre aggiornato su tutte le novità nel campo delle telecomunicazioni

AGCOM: SANZIONI AGLI OPERATORI DI TELEFONIA CHE NON RISPETTANO L’OBBLIGO DI CADENZA MENSILE DELLA FATTURAZIONE

15/09/2017

Pubblicato ieri, 14 settembre 2017, dall'Agcom il comunicato stampa che prevede sanzioni per i gestori telefonici che non hanno adeguato il criterio di fatturazione a cadenza mensile, come indicato dall'Autorità nel comunicato stampa del 24 marzo 2017
Trasparenza contrattuale nei criteri fatturazione fissati dall'Agcom

Il 24 marzo 2017 l’Agcom ha pubblicato un comunicato stampa che fissava per gli operatori telefonici il criterio di fatturazione per linea fissa e mobile.

Per quanto riguarda i servizi di linea fissa, la cadenza veniva fissata su base mensile anziché a 28 giorni come attuato dai gestori nell’ultimo periodo.

All’interno di tale comunicato venivano inoltre indicati anche i criteri di fatturazione per la telefonia mobile, la cui cadenza non può essere inferiore a 28 giorni, abolendo quindi la fatturazione su base settimanale.

Nel caso di contratti abbinati per linea fissa e mobile la cadenza da rispettare deve essere quella mensile.


Nel comunicato del 24 marzo 2017 veniva infine indicato per gli operatori telefonici un termine di 90 giorni per adeguare i propri piani tariffari a quanto stabilito all’interno di tale documento.


In seguito al mancato rispetto delle disposizioni in merito alla cadenza della fatturazione e dei rinnovi delle offerte telefoniche l’Agcom, in data 14 settembre 2017 ha pubblicato un nuovo comunicato che prevede l’avvio di procedimenti sanzionatori a carico dei gestori che non hanno rispettato gli obblighi indicati dall’Autorità (Tim, Wind Tre, Vodafone e Fastweb).













Tutte le news per la categoria: AGCOM COMUNICATI STAMPA